News & Eventi

Vai a News

I Solisti Aquilani e Alessio Allegrini il 21 febbraio ospiti della Barattelli

In programma la Holberg suite di E. Grieg, "Inside" per corno e archi di R. Panfili, Cantus memoriam Benjamin Britten, di A. Part, il Concerto per corno e archi n. 2 di L. Cherubini e la Simple symphony di B. Briutten.  

Selezionato a soli 23 anni da Riccardo Muti come primo corno del Teatro alla Scala, solista ospite dei Berliner Philarmoniker e pupillo del compianto Claudio Abbado – che lo ha voluto in tutti i suoi progetti più importanti – Alessio Allegrini è tra i massimi virtuosi del proprio strumento. Ha suonato sotto la direzione di direttori quali Chung, Tate e Antonio Pappano, è molto attivo anche nel sociale. E' presidente del Movimento Musicians for Human Rights e direttore artistico della Human Rights Orchestra, che sostiene la cultura dei diritti umani attraverso la musica.

Il concerto avrà luogo al Rifotto del Teatro Comunale dell'Aquila, ore 18.

Ingresso gratuito per gli abbonati alla rassegna Musica per la città dei  Solisti Aquilani

Alessio Allegrini è presidente del “Movimento Musicians for Human Rights” e Direttore Artistico della “Human Rights Orchestra”, MFHR, che si occupa di sostenere lo sviluppo della cultura dei Diritti Umani attraverso la musica.
Sotto la sua direzione l’Orchestra si è esibita per il terzo anno consecutivo presso la sala del KKL di Lucerna (Svizzera), con solisti di prestigio quali Maria João Pires, Hélène Grimaud, Laurie Rubin e Isabelle Faust.
In veste di direttore ha esordito circa 10 anni fa, dirigendo presso la Simphony Hall di Osaka un concerto tenuto da un’orchestra formata da 100 donne e un gruppo di 87 corni francesi, destando enorme curiosità e un caloroso successo di pubblico. Nel marzo scorso Allegrini ha debuttato presso il Teatro Lirico di Cagliari dirigendo Wagner e Brahms ottenendo grande successo anche di critica.
Primo corno solista dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, Lucerne Festival Orchestra e Orchestra Mozart, all’età di 23 anni viene scelto da Riccardo Muti come primo corno solista presso il Teatro alla Scala di Milano. È stato ospite dei Berliner Philharmoniker, della Bayerischer Rundfunk Orchester, della Mahler Chamber Orchestra, della N.Y. Philharmonia Orchestra.  Ha eseguito concerti solistici sotto la direzione di Abbado, Muti, Chung, Tate e Pappano. La sua intensa attività cameristica lo vede al fianco di musicisti di eccezione come Salvatore Accardo, Ian Bostridge  e dello stesso Pappano con il quale ha recentemente eseguito la prima europea del Concerto per corno di Elliott Carter, all’Auditoriom Parco della Musica di Roma.
Alessio Allegrini è vincitore dei concorsi “Prague Spring Competition” e “A. R. D.” di Monaco di Baviera.
Come docente viene spesso invitato a tenere master class in autorevoli accademie e università europee, tra cui Royal Academy of Music, Royal College, Guildhall School di Londra, Conservatorio di Birmingham, nonché in prestigiose università dell’America Latina e del Giappone. Il suo impegno nel sociale lo vede presente in varie parti del mondo a sostegno di  progetti che mirano al miglioramento delle società attraverso l’educazione musicale: offre il suo contributo all’”Orquesta Juvenil  Simón Bolivar” in Venezuela; è Presidente dell’Associazione culturale Eleuthera (nell’ambito della quale è nata la Human Rights Orchestra); collabora inoltre con il sociologo Shizuo Matsumoto in un progetto di scambio fra la cultura giapponese e italiana, con Ramzi Aberdwan, musicista palestinese che ha vissuto le brutalità della prima intifada e con Emergency. Nel 2006 ha ricevuto in Italia, dalla Fondazione Exodus di Don Mazzi, il “Premio Nazionale la casa delle Arti” per aver saputo coniugare impegno professionale e stile di vita. Di prossima uscita, l’integrale dei concerti di Mozart per corno e orchestra in un’incisione live con l’Orchestra Mozart, diretta Claudio Abbado.

Riccardo Panfili ha scritto per lui “Out” per corno, orchestra d’archi e percussioni, eseguito in prima mondiale a Berlino, dove Allegrini e Panfili sono stati insieme protagonisti con grande successo e unanime consenso di pubblico e critica.
Ha inciso per la Deutsche Grammophone i concerti di Mozart per corno e orchestra, la sinfonia concertante e i concerti brandeburghesi (Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado).
In veste di direttore d’orchestra ha inciso, per Amadeus, i concerti per oboe di Strauss e Lebrun, presso il Teatro delle Muse di Ancona, per l’anniversario dei 10 anni dalla nascita della Fondazione Orchestra Regionale delle Marche (FORM), di cui nel 2015 Allegrini è stato ospite, dirigendo un programma con musiche di Wagner, Strauss e Beethoven.
Allegrini ha partecipato come testimonial ai film di Failoni e Merini: “In viaggio con Claudio Abbado tra Caracas e l’Havana”, e “L’Orchestra”, dedicato all’Orchestra Mozart di Claudio Abbado.