Attività Concertistica

Vai a Concerti

Concerto dei Solisti Aquilani


diretti da Alessandro Marini

solista Francesco Peverini


Data e luogo

L'Aquila,  17 gennaio, giovedì - Auditorium del Parco ore 18.00


Artisti

I SOLISTI AQUILANI

ALESSANDRO MARINI, direttore

FRANCESCO PEVERINI, violino


Brani

ANTONÍN DVOŘÁK , Romanza per violino e orchestra (trascr. per violino e archi di A. Marini)

                              Quattro pezzi romantici (vers.  per orch. d’archi di A. Marini)

JOSEF SUK , Serenata per archi

Curricula

Alessandro Marini, nato a Roma, inizia lo studio del violino con il M° Giusto Cappone, già prima viola dei Berliner Philarmoniker, diplomandosi poi in violino col massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica di Frosinone sotto la guida del M° Marco Domini e perfezionandosi sotto la guida di Pavel Vernikov e Igor Volochine. Nel 2014 consegue il Diploma di Perfezionamento in Musica da Camera presso l’ Accademia Nazionale di S. Cecilia con il massimo dei voti, sotto la guida del M° Carlo Fabiano.

Svolge un’ intensa attività concertistica come solista, in formazioni da camera e in orchestra, perlopiù come Spalla e Konzertmeister, collaborando con importanti istituzioni e festival, come l’ Accademia Nazionale di S. Cecilia, Festival Barocco di Viterbo, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, Orchestra da Camera di Mantova, Reate Festival di Rieti, GOG, Accademia Filarmonica Romana, IUC , ed esibendosi in alcune delle sale più importanti del mondo, come Shanghai Concert Hall, Auditorium Conciliazione e Parco della Musica di Roma, Philarmonie Berlin, Bunka Kaikan di Tokyo, Festival Hall di Osaka, Auditorium Cariplo di Milano, Teatro Carlo Felice di Genova. Ha dunque al suo attivo numerose tournée in Italia, Francia (Strasburgo, Parigi) Spagna (Alicante, Teulada), Cina, Giappone, Sudan (presso l’Ambasciata Italiana), Germania. Ha collaborato con direttori e solisti di fama mondiale, quali Salvatore Accardo, Bruno Canino, Michele Campanella, Umberto Clerici, Krzysztof Penderecki, Louis Bacalov, Alessio Allegrini, Umberto Benedetti Michelangeli, Carlo Palleschi, Laurent Campellone, Marco Angius, Giovanni Sollima, Alessandro Carbonare, Mischa Maisky, Vladimir Ashkenazy. Dal 2013 fa parte del “Limes Ensemble”. Dal 2010 è membro stabile dei Solisti Aquilani, con cui si è esibito in varie città d’ Italia e all’estero in numerosi concerti, ricoprendo spesso il ruolo di primo dei secondi violini e più volte anche come solista. Svolge un’ intensa attività didattica, tenendo corsi annuali di violino presso l’ Accademia musicale Sherazade a Roma e tenendo corsi estivi. Ha al suo attivo numerose esibizioni da solista con orchestra sia in Italia che all’ estero fra le quali spiccano “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi “Introduzione e Rondo Capriccioso” di C. Saint Saens. Ricopre il ruolo di Preparatore della sezione archi e Primo Violino di Spalla nell’ Orchestra Giovanile di Roma. Suona un violino Rodolfo Fredi del 1942. 


Francesco Peverini, nato a Roma nel 1975, comincia lo studio del violino all'età di cinque anni, proseguendo la sua formazione presso il Conservatorio di Musica "S.Cecilia" dove si diploma con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida di A. Redditi, nel 1994. Contemporaneamente frequenta il corso triennale di musica da camera con il M. Lenzi diplomandosi con il massimo dei voti. 

Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti (Borsa di studio indetta dalla SIAE per i migliori allievi dei Conservatori italiani, Premio "Marcello Intendente" quale migliore diplomato del 1994, Concorso biennale di violino "Città di Vittorio Veneto"), si perfeziona in seguito alla "Hochschule für Musik und Darstellende Kunst" di Vienna con E. Melkus, a Cremona presso la "Fondazione Walter Stauffer" con S. Accardo e all' "Accademia Internazionale di S. Cecilia" con F. Ayo. Segue inoltre le masterclasses di R. Brengola e U. Ughi presso L'Accademia Chigiana di Siena, dove viene scelto per partecipare al "Moonbeach Music Festival" di Okinawa (Giappone) dove tornerà anche nel 1997 con il Conservatorio "S. Cecilia" di Roma, quale rappresentante dei Conservatori italiani. 

Fino al 2004 ha affiancato all' attività solistica, che lo ha portato ad esibirsi più volte in Canada, Austria, Russia, Medio Oriente, quella cameristica quale primo violino del "Quartetto Prometeo" con il quale ha vinto numerosi concorsi internazionali tra cui: primo premio alla 50°edizione del "Prague Spring International Music Competition" nel 1998, secondo premio al concorso di Bordeaux e il premio Tomastik nel 1999. Con questa formazione ha suonato regolarmente per prestigiose società concertistiche tra cui: Wigmore Hall di Londra, Salle Cortot e Musèe D'Orsay di Parigi, Accademia di S.Cecilia di Roma, Teatro La Pergola di Firenze, Società del Quartetto di Milano, Società Alessandro Scarlatti di Napoli, Accademia Chigiana di Siena e “Ensemble Alter Ego” (suonando in prima esecuzione assoluta numerose composizioni ed effettuando numerose registrazioni per la casa discografica "Stradivarius", Radio Tre Rai, BBC di Londra e di Belfast). 

Collabora con varie orchestre, tra cui l'Orchestra da Camera Italiana, l'Orchestra Regionale del Lazio, la "Wiener Akademie" di Vienna (su strumenti originali), l'Orchestra Filarmonica "A.Toscanini" di Parma, la Mahler Chamber Orchestra, sotto la direzione di grandi Direttori d'orchestra quali: C.Abbado, M.Rostropovich, S.Accardo, G.Pretre ecc.

E' stato docente di quartetto d'archi presso la "Scuola di musica di Fiesole" e ha tenuto Master Classes all' "Orlando Festival 2000" (Olanda). Suona un prestigioso violino "Carlo Antonio Testore” del 1727